I film che hanno ispirato le canzoni più belle

Author

Categories

Share

Molte delle canzoni per noi indimenticabili hanno tratto ispirazione dai film per i quali sono state composte. Infatti, i film spesso hanno stimolato la fantasia di vari artisti e musicisti creando dei veri e propri capolavori, oltre che un profondo legame tra musica e cinema, ragionevolmente definita la “settima arte”.

Le canzoni più belle dei film

La lista sarebbe davvero lunga, del resto i film iconici sono tantissimi, da Casablanca, Via col Vento a James Bond Agente 007, Flashdance o La La Land. In questo articolo vi offriamo una piccola selezione.

  • Moon River- Colazione da Tiffany. Una bellissima Audrey Hepburn che canta, trasognante e malinconica, Moon River è forse la scena più incantevole dell’intero film. Il brano è stato riproposto in altre versioni, tuttavia la più emozionante resta quella cantata dalla Hepburn, tanto da meritare anche l’Oscar.
  • Take My Breath Away- Top Gun. Il brano ha vinto l’Oscar ed è diventato , insieme al film, un’icona degli anni ’80. Ma la sua fama non si è arrestata, giungendo fino a noi.
  • I Don’t Want to Miss a Thing- Armageddon. Il brano degli Aerosmith ha avuto vari riconoscimenti, tra cui l’MTV Movie Award e il secondo posto agli Oscar.
  • My heart will go one – Titanic. Quando si parla di canzoni che hanno tratto ispirazione dal cinema non si può dimenticare il brano scritto da Célin Dion e reso immortale dal film “Titanic”. La voce, dolce e potente, della cantante carica di una forte emozione la scena più iconica del film. Inutile dire che il brano ottenne l’Oscar nel 1997.
  • Skyfall (Adele) Skyfall. Il brano di Adele, vincitore dell’Oscar nel 2012, accompagna le avventure dell’Agente 007. Non ci potevamo aspettare altrimenti considerando che l’epopea di James Bond è sempre stata caratterizzata da canzoni indimenticabili, una fra tutte ricordiamo Live and Let Die del grande Paul McCartney.
  • Shallow – A Star Is Born. La canzone cantata da Lady Gaga e Bradley Cooper ha lasciato con il fiato sospeso tutti coloro che erano sulle poltrone di un cinema, in seguito la stessa emozione ci è stata offerta durante la premiazione degli Oscar. Le dolci note della canzone e il grido contro la superficialità del mondo esterno hanno infatti meritato il premio come miglior canzone originale.

Le colonne sonore più belle di sempre

Le canzoni presentate fino ad ora sono legate ai film che le hanno ispirate ma hanno avuto anche una fama ed un percorso tutto loro. Ci sono delle colonne sonore che mantengono, invece, un legame indissolubile con i loro film, entrando nella storia del cinema e della musica.

  • Il gladiatore.  La colonna sonora del film è ormai entrata nella leggenda. La musica, scritta in buona parte dal maestro Hans Zimmer, accompagna le gesta di Massimo Decimo Meridio (Russel Crowe) e colpisce dritto al cuore dello spettatore. L’unione musica-cinema in questo caso ha prodotto un vero e proprio capolavoro.
Il gladiatore – Now we are free
  • Il padrino. La colonna sonora del film è diventata ormai un classico, impossibile non riconoscerla, anche da chi non ha mai visto il film. È curioso pensare che inizialmente Nino Rota non voleva accettare l’incarico e scrivere quelle musiche che, con il Padrino parte II, gli fecero vincere l’Oscar.
Il padrino – Nino Rota
  • Pretty Woman. Un classico della commedia romantica, è una sorta di rivisitazione delle favole tradizionali accompagnata da un’allegra colonna sonora che nessuno di noi può dimenticare.
Oh, pretty woman – Roy Orbison
  • Unchained – Ghost. Romantica e struggente come il film, la musica rende indimenticabile una delle scene più note. Il brano fu composto da Alex North e Hy Zaret nel 1995 per un altro film: “Senza catene” (Unchained). Ne seguirono tante versioni, la più famosa è stata quella dei The Righteous, utilizzata in “Ghost”. La canzone è diventata una delle più registrate del ventesimo secolo, cantata in oltre 500 differenti versioni e in diverse lingue.


Unchained Melody – The Righteous Brothers
  • Ghostbusters. Canticchiata da generazione in generazione, il ritmo allegro e coinvolgente ha una storia complessa alle spalle ma sicuramente rimane un ricordo della nostra infanzia.
Ghostbusters – Ray Parker Jr.
  • Grease. Un film iconico che sulle sue note ha fatto ballare tante generazioni diverse. È sufficiente sentire le prime note per fare un tuffo nei mitici anni ’70.

You’re the One That I Want – scritta da John Farrar  e interpretata da John Travolta e Olivia Newton-John
  • City of Stars – La La Land. Il film ha emozionato sotto tanti punti di vista, a cominciare dall’interpretazione di Emma Stone e Ryan Gosling, mentre il brano in questione ha vinto l’Oscar come miglior canzone originale. La malinconia per un mondo che fagocita i sogni dei suoi abitanti si avverte in ogni sua nota e l’intero film potrebbe considerarsi un’opera d’arte, compresa la canzone finale dedicata agli artisti che ancora riescono a sognare e sperare: «Brindiamo ai sognatori, per quanto folli possano sembrare».
City of stars – composta da Justin Hurwitz, Benj Pasek, Justin Paul e interpretata da Emma Stone e Ryan Gosling

Non solo film…Le migliori canzoni dei cartoni animati

Non sono solo i film ad aver prodotto canzoni entrate nella storia. Anche i film d’animazione hanno dato il loro importante contributo.

Tra le tante canzoni indimenticabili, non solo per i più piccoli, ma anche per i bambini rimasti dentro ogni adulto, ricordiamo certamente:

  • La bella e la bestia- E una storia sai. Le bambine di ogni angolo della terra saranno d’accordo e avranno ballato, almeno una volta, le note di questa canzone insieme a Belle e alla Bestia.
  • Il Re leone – Il cerchio della vita. Chi non ha urlato a squarcia gola le parole della canzone all’inizio dell’omonimo cartone?
  • Aladin- Il mondo è mio. Un po’ di follia e un pizzico di magia hanno rallegrato ogni bambino alla vista di Jasmine e Aladin alle prese con un fantastico giro del mondo, invitandolo a credere che tutto è possibile.
  • Frozen – All’alba sorgerò. Canticchiata e conosciuta da tutti i bambini, la canzone esprime anche un importante messaggio che invoglia all’espressione della propria personalità, sentendosi finalmente liberi.

Dall’unione di cinema e musica nascono emozioni forti, probabilmente le scene più famose e iconiche del mondo del cinema non avrebbero avuto la stessa intensità se non fossero state accompagnate da una musica capace di smuovere le corde del cuore e accedere i sentimenti più disparati: gioia, tristezza, nostalgia, rabbia o angoscia. In questo modo, il legame tra musica e cinema diventa così indissolubile.

Author

Share