Sartoria Volume: ecco il video del singolo d’esordio “Ballo Coi Serpenti”

Direttamente da Brescia, debutta ufficialmente nel panorama italiano una band che mescola influenze indie, rock, alternative e non solo.

0
145

Sartoria Volume è una band emergente originaria di Brescia che con il suo singolo Ballo Coi Serpenti ha appena fatto il suo ingresso ufficiale nella scena indie italiana.

Formatisi nel lontano marzo 2011, prima come Souls Collision, poi passati al nome di Vitanova, al momento i giovani bresciani hanno all’attivo già quasi un centinaio di concerti alle spalle, con ben due EP autoprodotti – uno (“Conflitti”) pubblicato nel 2014, mentre l’altro (“Controluce”) nel 2017.

All’improvviso, però, un cambio di rotta. La band non si trasforma a partire dai componenti (anche se con il tempo un elemento del gruppo si è perso), così come non viene cambiato neanche l’atteggiamento grintoso che l’ha sempre contraddistinta, quanto piuttosto vengono rivisitati il nome (di nuovo), il sound da portare in scena e il catalogo delle influenze musicali.

I componenti del dinamico gruppo sono quindi Alessio Busi, Federico Mariotto e Andreas Busi, eclettici artisti che fondono insieme indie, rock e alternative, senza nemmeno avere paura di attingere a generi quali pop ed elettronica.

Sartoria Volume

Ballo Coi Serpenti

Disponibile dal 14 maggio scorso e accompagnato da uno stravagante video che vanta la regia di Nicola Belleri, Ballo Coi Serpenti è volto a far conoscere il rinnovato trio a un pubblico più ampio, precedendo non a caso l’uscita del primo disco omonimo.

La prima canzone dell’EP prossimo all’uscita si presenta come fresca, vivace, che attira per la sua evidente vena ironica, che pulsa un testo pronto a sfruttare il linguaggio comune per fargli dire qualcosa di diverso (“col giusto cattivo gusto”).

A differenza dei versi, che hanno subito un sostanziale capovolgimento per quanto riguarda tematiche e scelte narrative, la sonorità rock dei vecchi Vitanova è rimasta presente, la si percepisce (basta pensare a Come va o anche a Il giorno prima), ma è stata indubbiamente sfumata e abbassata nei toni, per essere fruttuosamente arricchita di (tanti) nuovi stimoli.

Un mix simpatico, questo, che funziona, è efficace, e riesce senz’altro a dare forma a un pezzo che risulta facile da fischiettare dopo averlo ascoltato anche solo la prima volta. In particolare il refrain, così ambiguo, leggero e divertente, piace sia all’orecchio nuovo che a quello che ripassa incuriosito per l’ennesima volta, tanto da ritrovarselo sulle labbra prima ancora di realizzare ciò che si sta insistentemente canticchiando.

Per ciò che riguarda il simpatico video musicale che accompagna il brano, esso è stato realizzato grazie alla raccolta fondi portata avanti con successo sul portale MusicRaiser, iniziativa che è stata indirizzata anche al finanziamento (oltre che al preordine) delle stampe dell’EP che conterrà al suo interno altre tre tracce.

Sartoria Volume

L’album d’esordio dei Sartoria Volume, prodotto sotto la guida di Michele GubertiMassimiliano Lambertini e con l’attenta collaborazione di Manuele Fusaroli(The Zen Circus, Tre Allegri Ragazzi Morti, Nada, Luca Carboni, Motta, Nobraino, Le luci della centrale elettrica), sarà presto pubblicato sotto l’etichetta ferrarese Alka Record Label.

Ricordiamo, infine, che se volete supportare questo dinamico trio, potete sostenerlo seguendone gli sviluppi e gli aggiornamenti attraverso i canali social ufficiali, quali Facebook e Instagram.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here